Rotary Club Pomezia Lavinium

Rotary International D2080

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie Relazione Casadei

Incontro-dibattito promosso dal Rotary Club Pomezia Lavinium sul tema

LA VALUTAZIONE DEGLI iMMOBILI

relatore Dott. Gottardo casadei

Pomezia, 28 Aprile 2017

tn GC1

Continua la serie di incontri-dibattito promossi dal Rotary Club della Città di Pomezia per offrire, a qualificate platee, un importante contributo alla corretta informazione su temi di grande attualità e grazie all’intervento di professionisti di altissimo livello.

E’ stato, in questo caso, lo stimato commercialista e imprenditore del territorio pometino, Dott. Gottardo Casadei, ad accogliere  l’invito del Presidente Franco Ceccarelli, a relazionare, presso le sale dell’Hotel Enea di Pomezia, su come le organizzazioni finanziarie, le Agenzie, i Professionisti del Settore, basano le loro deduzioni per attribuire ad un immobile, ad una proprietà, piuttosto che ad un’attività industriale, un valore di mercato su cui basare una vendita, la quotazione in borsa, ecc.

Il Dott. Casadei oggi opera in uno studio professionale di primaria importanza dopo aver maturato una, più che decennale, esperienza in società di valutazione e consulenza di livello internazionale. Tali esperienze lo hanno portato ad occuparsi della valutazione del valore di immobili e di aziende, dalle più tradizionali alle moderne “aziende digitali” il cui patrimonio, dematerializzato, è di diversa natura, spesso riconducibile al contenuto informativo e alle strategie che riescono a gestire, più che al valore di asset fisici posseduti o alla liquidità.

I principali ambiti di applicazione (ossia i casi in cui viene richiesto l’intervento del valutatore) sono: compravendite; suddivisioni eredità;
tn GC2gc quotazioni in borsa; fusioni; valutazioni impatto ambientale; analisi costi / benefici; stime di performance per determinare ricompense e premi; formazione del bilancio con i nuovi principi contabili - fair value; quantificazione danni (lucro cessante e danno emergente).

A partire dagli anni ’80, in particolare, la tendenza, via via più frequente, alla crescita dell’azienda per linee esterne tramite acquisizioni/fusioni, ha comportato un’aumentata attenzione al tema delle valutazioni economiche delle imprese.

Il Dott. Casadei ha spiegato come il valutatore non debba limitarsi all’applicazione meccanica di criteri e formule, ma debba comprendere ed inquadrare l’azienda nel sistema in cui opera.

È fondamentale conoscere e saper prevedere il quadro macroeconomico del Paese in cui l’impresa opera oltre che le caratteristiche del settore a cui appartiene.

La valutazione non si fonda solo su dati certi, essa comporta anche il ricorso a stime, ipotesi e congetture. Per questo motivo è necessario individuare criteri a cui ispirarsi:

·       obiettività (senza considerazioni soggettive);

·       neutralità, (senza condizionamenti);

·       stabilità (non determinata da situazioni straordinarie);

·       relatività, (differente a seconda delle diverse finalità valutative).

La catena logica della valutazione economica è riconducibile al fatto che il valore economico possa essere ricostruito attraverso il riconoscimento del rendimento atteso. Quest’ultimo, a sua volta, è fortemente correlato al rischio che si è disposti ad accettare.  Per esempio, semplificando, se si attua una strategia commerciale aggressiva, di per sé foriera di un maggiore rischio d’impresa, ci si attende di poter maturare rendimenti più alti che, se concretizzati, conferiscono un valore maggiore all’azienda.

Ecco, dunque, come fattori non materiali, quali la capacità commerciale, la strategia, vanno ad influire in maniera determinante sulla valutazione del valore.

La serata si è a lungo protratta per le molte domande a cui il Dott. Casadei ha risposto spesso attingendo a casi reali da Lui trattati nella sua carriera.

Il Presidente Ceccarelli ha, infine, fatto omaggio al relatore, di una targa di ringraziamento concludendo una serata di particolare interesse in un territorio, come il nostro, sede di numerose imprese e di significativi patrimoni immobiliari.